Incentivare il Turismo Enogastronomico

A fine gennaio, i dati sul turismo enogastronomico, facevano pensare ad un ulteriore incremento di presenze e di fatturato sul nostro territorio. A seguito di questa storica emergenza sanitaria, ci troviamo spiazzati, non sappiamo quando sarà possibile ripartire e soprattutto, quali saranno le nuove norme alle quali adeguarci per garantire sicurezza ai nostri clienti e collaboratori.
Per ripartire con dignità e audacia, è necessario incentivare il turismo enogastronomico, creando nuove ed importanti sinergie tra i diversi attori del settore; penso alle Aziende vitivinicole, a quelle della filiera agroalimentare, fino a coinvolgere la ristorazione. Solo incentivando questo settore e riservandogli con concretezza lo spazio che merita e che si è guadagnato negli anni, si riuscirà a far partire nuovamente il settore,tramite la creazione di nuove proposte e l’organizzazione di nuove collaborazioni, evitando così una drastica riduzione dei posti di lavoro e di conseguenza un calo importante dell’offerta. E’ necessario reperire risorse che concorrano ad una nuova valorizzazione del nuovo modo di fare marketing per queste aziende, fornendo nuove opportunità per la creazione di uno storytelling efficace a livello nazionale e delle singole regioni o realtà.