turismo lento e di prossimità

Incentivare il turismo in bicicletta e il turismo legato ai cammini, naturalmente non di massa e, quindi, a basso rischio di diffusione del virus. La ricettività dovrà adeguarsi con le misure di prevenzione note. Gli enti locali e lo Stato dovranno individuare itinerari e località di interesse turistico, evidenziandone le caratteristiche storiche, culturali, religiose, enogastronomiche, paesaggistiche, ecc., favorendo la diffusione delle informazioni su apposite app, sul web e con segnaletica stradale. Andranno quindi accelerate le iniziative ad oggi già attivate, come la costituzione della rete delle ciclovie turistiche nazionali e delle reti di cammini.